image1 (1)

COMUNICATO STAMPA

DAL 6  AL 13 SETTEMBRE 2015 A VALLETTA CAMBIASO
L’AON OPEN CHALLENGER  MEMORIAL GIORGIO MESSINA.

Torna a Genova l’appuntamento con il tennis pro, montepremi aumentato a 125.000 Dollari e riconoscimento come
Miglior Challenger del Mondo 2014
Tra i big Nicolas Almagro e Paul –Henry Mathieu già numeri 9 e 12 del mondo e l’olandese Haase: 19tornei vinti nel circuito maggiore ATP.
Sei top 100 presenti nell’entry list.
Attesa per l’ultima wild card.
Anche quest’anno due spettacoli offerti alla città

Prenderà il via domenica prossima, 6 settembre, l’AON Open Challenger – Memorial Giorgio Messina che si disputerà a Genova-Valletta Cambiaso con finale domenica 13 settembre.  Mai come quest’anno il Challenger di Genova, secondo per importanza in Italia soltanto agli Internazionali di Roma, ha presentato ai nastri di partenza giocatori di straordinario livello, due i nomi di caratura mondiale: Nicolas Almagro e Paul-Henri Mathieu  protagonisti, ad agosto, del prestigioso torneo 250 ATP di Kitzbühel dove Mathieu ha raggiunto la finale e Almagro ha vinto il torneo di doppio. Lo spagnolo Almagro è stato numero 9 al mondo e può vantare un palmares strepitoso con la vittoria di 12 tornei del circuito maggiore ATP, mentre il francese Mathieu, già al dodicesimo posto del ranking mondiale, ha conquistato cinque tornei ATP di altissimo livello. Senza dimenticare Robin Haase,  due titoli in carriera (Kitzbuhel per due occasioni), Albert Ramos, Dustin Brown, Paolo Lorenzi e Nikoloz Basilashvili,
Le tre wild card della Federazione sono state assegnate ad Alessandro Giannessi, Gianluca Mager ed Edoardo Eremin. Attesa per l’ultima wild card.

Il traguardo delle tredici edizioni e del prestigioso premio assegnato dall’ATP è soprattutto frutto dell’appoggio dei numerosi sponsor, del Gruppo Messina e del main sponsor AON, gruppo leader mondiale nel brokeraggio assicurativo e riassicurativo, nella consulenza nei servizi di Risk Management e nella consulenza aziendale per la gestione delle risorse umane che nel 2014 ha realizzato in Italia ricavi totali per oltre 185milioni di euro e 2.2 miliardi di euro di premi intermediati.

Sempre più nutrito il calendario degli eventi collaterali: martedì 8 settembre Antonio Ornano e Daniele Raco in “Un doppio di risate” e giovedì 10 settembre Tullio Solenghi, Maurizio Lastrico ed Enzo Paci in “Attenti a quei tre”.
Mercoledì 9 settembre, dalle 15 alle 18 sui campi verdi di Valletta Cambiaso, l’Associazione Ligure del Commercio Estero (A.L.C.E.) quest’anno sponsor del Challenger in occasione delle celebrazioni per i suoi 70 anni, organizza un pomeriggio di tennis per bambini dai 4 agli 11 anni. A.L.C.E. regalerà inoltre alla città due nuove aiuole all’interno del parco di Valletta Cambiaso, nell’area a sud dello stadio Beppe Croce,dove quest’anno verrà allestita, in occasione del torneo, una pizzeria e punto ristoro.
Tante le novità che il Comitato Organizzatore ha voluto inserire con la finalità di rivitalizzare il parco pubblico di Valletta Cambiaso. In quest’ottica, non ultimo,l’inserimento di due campi di paddle, aperti per prove gratuite con istruttori (previa prenotazione) durante la settimana del torneo. La struttura rimarrà poi definitivamente all’interno del parco a disposizione del pubblico come nuova opportunità di sport.
Quest’anno, grazie ad una partnership culturale con l’Associazione Promotori Museo del Mare e l’Acquario di Genova (sponsor storico della manifestazione), il pubblico dell’Aon Open Challenger potrà usufruire di riduzioni per la visita alle due strutture del Porto Antico, presentando il biglietto del torneo (sia esso delle singole giornate o abbonamento):
L’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messinarientra quest’anno nelle iniziative della “Prima settimana Europea dello Sport” promossa dalla Commissione Europea sulla base del Piano di lavoro dell’UE per lo sport 2014-2017.
L’ingresso al torneo sarà sempre gratuito salvo il venerdì, sabato e domenica: 5 euro il venerdì e il  sabato, 10 la domenica e l’ abbonamento alle tre giornate. Gratis i ragazzi sino a 14 anni.

Genova, 4 settembre 2015